Reggina, Castori si presenta: “Iniziamo un percorso non certo facile”

E’ stato il nuovo allenatore della Reggina Fabrizio Castori che ha preso il posto di Gianluca Atzori esonerato dopo un avvio di stagione davvero tremendo per la squadra del presidente Foti. L’ex tecnico di Varese e Cesena è apparso subito voglioso di trascinare fuori dalle secche dell’attuale classifica la compagine calabrese e lo ha fatto capire bene con le sue parole.

“Il primo pensiero è per il mio predecessore, Gianluca Atzori, – ha detto in apertura di conferenza stampa – al quale mi preme dar atto del lavoro svolto e di avermi dato una squadra in ottime condizioni fisiche. Poi si è soffermato sull’incontro preliminare avuto con i giocatori: “Dobbiamo iniziare un percorso non certo facile ma ho fiducia nel fatto potremo ottenere buoni risultati, il nostro dovere non è porre obiettivi specifici ma iniziare a raddrizzare una brutta classifica”.

Gianluca Atzori Reggina

Ci sarà un cambio nel sistema di gioco? Castori è parso possibilista anche se ha messo le mani in avanti dicendo di voler valutare prima l’organico a disposizione e poi ha rivelato: “Ho firmato fino a giugno, deciso a guadagnarmi sul campo l’eventuale possibilità di proseguire il mio percorso con la Reggina”.

Leggi anche — > Serie B, Reggina: esonerato il tecnico Gianluca Atzori

Pubblicato da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Curiosità, Avellino primo nella classifica casalinga: la Legge del Partenio

Cittadella-Avellino, Peccarisi: “In trasferta dobbiamo essere più cinici”