Rosa Avellino 2017-18, tutti i calciatori di proprietà

In attesa di definire la questione societaria, con l’eventuale ingresso di D’Agostino, e di sciogliere il nodo allenatore, l’Avellino è certo di ripartire da una base di molti calciatori di proprietà. Per l’esattezza, sono quindici i calciatori di proprietà biancoverde, ma diventano ben ventitré considerando tutti quelli che rientreranno dai vari prestiti.

Andiamo quindi ad analizzare quella che sarà una parte della rosa dell’Avellino 2017-18, in attesa ovviamente che il calciomercato estivo abbia inizio. Partendo dalla porta, dove rientrerà dal prestito al Bari Daniel Offredi, mentre il terzo portiere Rino Iuliano è in scadenza a giugno e probabilmente non rinnoverà il contratto.

Passiamo ora alla difesa. Attualmente i giocatori di proprietà dell’Avellino sono cinque: Jidayi, Migliorini, Solerio, Giron e Diallo, con questi ultimi che rientreranno dai rispettivi prestiti da Juve Stabia e Casertana. Non è detto ovviamente che rimangano all’Avellino. Per quanto riguarda Laverone, è in prestito con diritto di riscatto dalla Salernitana, ma sicuramente il riscatto sarà effettuato e farà quindi parte della rosa del prossimo anno.

Il centrocampo è il reparto che sembra messo meglio. Sono infatti di proprietà dell’Avellino Paghera, Lasik, Moretti, D’Angelo, Omeonga e Gavazzi. Rientreranno inoltre dai rispettivi prestiti Sbaffo (Reggiana) e D’Attilio (Racing Club Roma). Se consideriamo inoltre Bidauoi e Camarà come centrocampisti, allora i giocatori di proprietà sono addirittura dieci.

Passiamo ora all’attacco. Soumarè, Ardemagni e Castaldo sono quelli già presenti quest’anno. A questi dobbiamo aggiungere Arrighini che tornerà dal prestito al Cittadella e il giovane Ventola che tornerà dal Messina. Si dovrebbe conteggiare anche Mokulu, ma quasi sicuramente il Frosinone lo riscatterà dal prestito, con una cifra maggiore se la squadra ciociara dovesse salire in Serie A.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Play Off Serie B 2017, Carpi-Frosinone finisce 0-0

Avellino Serie A: Genova, lo stadio portafortuna