Seconde squadre in Serie B, Balata: “Lo escludo”

Il presidente della Lega B ha parlato sulla questione ieri

Le seconde squadre, almeno per ora, non militeranno in Serie B. Ad assicurarlo è il presidente della Lega, Balata, nella riunione che si è tenuta ieri. Infatti nel progetto iniziale della Federcalcio le seconde squadre, inserite in Lega Pro, sarebbero potute essere promosse come tutte le altre squadre e quindi poi militare in B. Ma questo progetto aveva trovato da subito la contrarietà delle società di Serie B.

Ecco le parole di Balata: “è da escludere in questo momento l’introduzione delle seconde squadre in B, per la natura del campionato e per ragioni giuridiche. La Federazione  ha dato un segnale di distensione. La delibera sarà oggetto di rivisitazione, le nostre società sono contrarie“. Ed infatti ieri nella riunione era presente anche Alessandro Costacurta, il promotore dell’iniziativa sulle seconde squadre. Un progetto che tuttavia non si annuncia senza ostacoli.

Infine, nella riunione di ieri si è parlato anche di accelerare le decisioni dei procedimenti della Giustizia sportiva, soprattutto in questa fase finale di campionato: “In questo modo si dà certezza e garanzia di regolarità e si dà più serenità a tutti, i tempi sono incompatibili con il calendario del torneo” ha detto Balata.

Avellino calcio, amichevole ad Ariano Irpino

Avellino Calcio, Ardemagni: “Voglio restare ancora qui”