Avellino Serie A: Juary e Piga stendono il Milan (1981-82)

Serie A 1981-82. Dopo 11 giornate, l’Avellino guidato in panchina da Luis Vinicio è in una ottima posizione di classifica; si trova infatti al sesto posto in classifica insieme all’Ascoli a 11 punti, avendo collezionato 3 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte. Di contro il Milan, in cui militava anche l’attuale allenatore dei lupi Walter Novellino, è appena tornato dall’anno di purgatorio in B, ed è in zona retrocessione con soli 8 punti.

L’Avellino 1981-82 può contare su buona parte di quei calciatori che l’anno prima contribuirono alla straordinaria salvezza con il “doppio handicap” (penalizzazione e terremoto): Tacconi in porta, Di Somma in difesa, Vignola a centrocampo e Juary in attacco. Anche l’allenatore è lo stesso, Vinicio, anche se ogni tanto ci sono degli screzi con il padre-padrone Antonio Sibilia, a causa del carattere forte di entrambi i personaggi.

Quel 20 dicembre 1981 al Partenio ci sono quasi 40.000 spettatori. L’Avellino sfodera una grande prestazione mettendo subito alla corde i rossoneri, e al ’24 arriva già il vantaggio con un gol di Juary, che per l’occasione va a esultare abbracciando il Commendatore Sibilia, a bordo campo. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, ecco il raddoppio di Piga, servito da un cross di Chimenti.

Nel secondo tempo il Milan tenta una reazione, ma non crea veri pericoli alla porta dell’Avellino, che porta così a casa un bel successo contro quella che, pur in un periodo storico difficile, è sempre una grande del calcio italiano. A fine stagione, l’Avellino si piazzerà all’ottavo posto (pur con il cambio Vinicio-Tobia in panchina nel girone di ritorno dovuto a dissidi del primo con Sibilia), mentre il Milan retrocederà per la prima volta sul campo in Serie B.

Avellino-Milan 2-0

Avellino: Tacconi, Rossi, Ferrari, Tagliaferri (’72 Giovannelli), Favero, Di Somma, Piga, Piangerelli, Juary, Vignola, Chimenti

Milan: Piotti, Icardi, Maldera, Buriani, Collovati, Minoia, Battistini, Novellino, Jordan, Incocciati, Romano

Arbitro: Longhi di Roma

Reti: Juary ’24, Piga ’42

Qui la video-sintesi dell’incontro Avellino-Milan

VL Pesaro-Sidigas Avellino: per i lupi avversari tignosi

Avellino Calcio, inizia un’altra settimana di passione