Amarcord Serie A: Avellino-Napoli 3-0 (Serie A 1981-82)

Grazie alla rete di Giovanelli e alla doppietta di Juary, l’Avellino travolse il Napoli il 14 marzo 1982

Juary nella sfida Avellino-Napoli del 14 Marzo 1982

Serie A 1981-82, 22esima giornata. Avellino e Napoli occupano rispettivamente la settima e la quinta posizione in classifica, ma nonostante questo, le cose in Irpinia non sono proprie tranquille. La settimana prima infatti, il vulcanico patron Sibilia ha mandato via l’allenatore Vinicio, per dissidi legati probabilmente a un premio salvezza. Al suo posto, il vice Claudio Tobia.

L’Avellino non sembra però risentire del cambio, e al Partenio come al solito esaurito, scende in campo con la giusta grinta. Al ‘5, i lupi sono già in vantaggio con un gran gol di Giovannelli. Il Napoli reagisce, con Tacconi che è chiamato più volte a rispondere alle conclusioni dei calciatori partenopei.

L’Avellino però è in giornata di grazia, e al ’44 trova il raddoppio, grazie ad un colpo di testa di Juary, che su cross da calcio d’angolo, anticipa il portiere degli azzurri, il “Giaguaro” Castellini. Nella ripresa, neanche il tempo di scendere in campo che l’Avellino fa tris: contropiede velocissimo, con Piga che percorre tutta la fascia e mette in mezzo rasoterra per Juary, che deve solo appoggiare in rete.

Juary anticipa Castellini per il gol del 2-0 dell’Avellino

E’ il gol del 3-0, punteggio che rimarrà tale fino alla fine della partita. L’Avellino riesce così a battere per la prima volta il Napoli in campionato in casa (l’altro successo, del 1979-80, era avvenuto al San Paolo). L’Avellino chiuderà quella stagione con un ottimo ottavo posto a 27 punti, uno dei migliori piazzamenti in Serie A, mentre il Napoli finirà al quarto posto a 35 punti.

Avellino-Napoli 3-0, 14 Marzo 1982

Avellino: Tacconi, Rossi (’81 Pezzella), Favero, Tagliaferri, Venturini, Di Somma, Piga, Piangerelli, Juary, Vignola, Giovannelli (’51 Ferrante). All. Tobia

Napoli: Castellini, Bruscolotti (’74 Iacobelli), Marino, Guidetti, Krol, Ferrario, Vinazzani, Benedetti, Musella (’61 Puzone), Criscimmani, Pellegrini). All. Marchesi

Arbitro: Meninucci di Firenze

Reti: Giovanelli ‘5, Juary ’44 e ’49

Ecco la sintesi dell’incontro

Calendario Avellino, ora in casa quattro partite su cinque

BC Tsmoki Minsk-Sidigas Avellino: Scandone rialzati anche in Europa