Avellino-Inter 1-1, il pareggio di Lucci al ’90 (Serie A 1983-84)

Serie A 1983-84. E’ una stagione particolarmente difficile per l’Avellino, che dopo 9 giornate ha esonerato l’allenatore Veneranda, il quale ha racimolato solo 8 punti. Al suo posto è stato chiamato Ottavio Bianchi, che però alla prima partita in panchina ha perso nettamente a Verona per 3-0. La prima in casa per il tecnico bergamasco è alla 11° giornata contro l’Inter, la bestia nera dell’Avellino in Serie A.

L’Avellino 1983-84, ha tra i suoi punti di forza Vullo in difesa, Tagliaferri e Colomba a centrocampo, Diaz e Barbadillo in attacco, con il giovane Nando De Napoli pronto ad esplodere. La squadra biancoverde in casa ha battuto il Milan e l’Udinese e ha pareggiato contro Torino e Catania, ma ha perso l’ultima contro la Sampdoria, partita costata la panchina a Veneranda. Anche contro l’Inter sembra debba arrivare una nuova sconfitta; i nerazzurri passano in vantaggio al ’15 con Serena e l’Avellino non riesce a trovare il pareggio.

All’ultimo assalto però, ecco il gol: cross dal fondo, arriva il difensore Settimio Lucci, che subentrato al ’49 al posto di Vullo, dà il pareggio all’Avellino. Il Partenio esplode, per l’Avellino un pareggio d’oro contro la bestia nera Inter, che da tre anni si imponeva in Irpinia. Per Bianchi è il primo punto con l’Avellino, che con un ottimo girone di ritorno, riesce a salvarsi per il 6° anno consecutivo.

Avellino-Inter 1-1, 4 Dicembre 1983

Avellino:  Zaninelli, Osti, Vullo (’49 Lucci), Schiavi, Favero, Biagini, Barbadillo, Tagliaferri, Diaz, Colomba (’49 Bergossi), Limido.

Inter: Zenga, Pasinato (‘9 Muraro), Ferri, Bagni, Collovati, Bini, Muller, Sabato, Altobelli, Marini, Serena.

Arbitro: Bergamo di Livorno

Reti: Serena ’15, Lucci ’90

Espulso: Muller

Ecco i gol della partita

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Migliorini: “Andiamo a Cittadella per ritornare a vincere dopo troppo tempo”

Taccone o Gubitosa? I tifosi rispondono cosi