Milan-Avellino 3-0, contro Sacchi l’ultima trasferta in casa rossonera

Il gol di Colombo in Milan-Avellino del 22 Novembre 1987

Serie A 1987-88, 9° Giornata. L’Avellino sta disputando il suo decimo campionato nella massima serie, ma non è mai partito così male. A causa anche dei problemi giudiziari del patron Elio Graziano, che si sono riversati sulla società, la squadra non è stata rinforzata sul mercato, a fronte delle partenze di elementi fondamentali come Angelo Alessio e il compianto Jose Dirceu.

Dopo 5 giornate in cui la squadra ha racimolato solo una vittoria, viene esonerato il tecnico. La squadra viene quindi affidata al sergente di ferro, Eugenio Bersellini, che però raccoglie solo un punto all’esordio in casa contro il Cesena e poi perde contro Juventus fuori e Sampdoria al Partenio. L’Avellino è quindi ultima con soli 3 punti, frutto di una vittoria, un pareggio e ben sei sconfitte.

Il Milan invece è stato rivoluzionato dall’arrivo in panchina di Arrigo Sacchi e dagli acquisti dei due fuoriclasse olandesi Ruud Gullit e Marco Van Basten. La squadra rossonera all’inizio fatica a comprendere i concetti rivoluzionari del “profeta di Fusignano”, fatti di marcatura a zona, fuorigioco e pressing, ma pian pian il Milan diventa sempre più squadra.

Il 3-0 siglato da Maldini

Ed infatti, quel 22 Novembre 1987, a San Siro non c’è storia. Il Milan passa in vantaggio già dopo 6 minuti con l’ex Angelo Colombo. L’Avellino riesce a creare qualche pericolo in contropiede, ma il Milan è di categoria superiore, e nel secondo tempo chiude la partita con altre due reti in sette minuti, con Donadoni e Maldini, quest’ultimo al primo gol in maglia rossonera.

Il finale della stagione è diametralmente opposto per le due squadre: il Milan con una fantastica rimonta sul Napoli di Maradona vincerà il suo undicesimo scudetto dopo 9 anni di digiuno, mentre l’Avellino retrocederà per un solo maledetto punto in Serie B.

Milano, 22 Novembre 1987

Milan: Galli, Tassotti (’85 Mussi), Maldini, Colombo, Galli F, Baresi, Donadoni, Ancelotti, Virdis, Gullit, Evani (’46 Bortolazzi).

Avellino: Di Leo, Ferroni, Colantuono, Murelli (’46 Mariani), Amodio, Storgato, Bertoni, Benedetti, Gazzaneo, Colomba (’62 Francioso), Schachner.

Arbitro: Cornieti di Forlì

Reti: ‘6 Colombo, ’67 Donadoni, ’74 Maldini

Qui la sintesi dell’epoca di Milan-Avellino 3-0

Avellino-Palermo: Formazioni, Diretta Tv e Streaming (2017-18)

Avellino, oggi test a porte aperte contro la Primavera