Serie B 2018-19, tante trasferte al Sud per i tifosi dell’Avellino

Di nuovo i due derby, oltre a sfide in Puglia, Calabria e forse Sicilia

Il quadro completo della Serie B 2018-19 ancora non c’è, poiché manca l’ultima squadra promossa della Serie C, oltre agli spareggi play-off e play-out, ma una cosa già si può dire: saranno di più, rispetto a quest’anno, le trasferte al Sud per i tifosi dell’Avellino.

Il numero delle compagini meridionali nel campionato cadetto è infatti salito: a Foggia, Bari, Salernitana, Palermo e ovviamente Avellino, si sono aggiunte Crotone e Benevento retrocesse dalla Serie A, più il Lecce salito dalla C. Ed il numero potrebbe ancora incrementare, se dai play-off di C, che si stanno disputando ora, salisse una tra Cosenza e Catania (quest’ultima tra le favorite). Allo stesso tempo, una tra Palermo e Bari potrebbe salire in A con i play-off, ma il saldo sarebbe comunque attivo.

Sfide tra l’altro, un po’ tutte sentite, a partire dai due derby contro Salernitana e Benevento. Contro i granata, l’Avellino dovrà riscattare le due sconfitte di quest’anno, in particolare quella bruciante del Partenio all’andata. Anche contro gli stregoni, reduci dall’esperienza breve in Serie A, l’Avellino non assapora la vittoria da un po’ di tempo (un pareggio e una sconfitta nel 2016-17).

Anche le sfide contro le squadre pugliesi sono abbastanza sentite, in particolare quelle contro Bari e Foggia. La gara contro il Lecce manca invece da parecchio tempo (stagione 2007-08) ma fa venire la sfida del 1973 quando le due squadre si contesero la Serie B.

Passando alla Calabria, Crotone fa venire in mente un’altra promozione, quella del 2002-03, mentre con il Cosenza, che potrebbe eventualmente salire, non si gioca da parecchio tempo. Infine la Sicilia: potrebbero esserci sia Palermo che Catania. Tantissima la rivalità con questa ultima, basti pensare alla sfida del 2001 nei play-off di Serie C, con tante polemiche, ma anche alla promozione del 1949 in B che all’Avellino fu revocata proprio per un ricorso dei siciliani.

L’Irpinia e i suoi chef

Rosa Avellino 2018-19, si riparte da 23 calciatori di proprietà