Sidigas Avellino-Dolomiti Energia Trentino 77-79: Un grande Wells non può nulla contro un arbitraggio indecente

La Scandone viene battuta dai palesi errori arbitrali ai suoi danni

Una non perfetta ma comunque positiva Sidigas Scandone Avellino ha perso gara 1 dei quarti di finale dei playoff scudetto, ma a sconfiggere gli uomini a disposizione di coach Sacripanti non è stata tanto la Dolomiti Energia Aquila Basket Trentino, ma sono stati tre arbitri indecenti, i quali soprattutto Paternico, con le loro assurde e palesemente errate decisioni hanno sovvertito il giusto esito della gara. Ora capiamo e comprendiamo il perché al termine di un’altra partita da lui arbitrata in maniera assolutamente scandalosa, Johnson Odom, playmaker della Vanoli Cremona tentò di colpirlo scagliandogli una sedia addosso, sedia che però colpì il muro.

Per far capire il livello di questo arbitraggio agli amanti del calcio, vi diciamo solo questo: in confronto Bairon Moreno in quella famosa Corea del Sud-Italia del Mondiale del 2002, fu un arbitro perfetto che non commise nessun errore.

Ecco le pagelle ai cestisti della Scandone

Ariel Filloy 7-: In attacco tira poco ma in difesa è un autentico leone, la sua grinta meritava miglior sorte.

Jason Rich 5: Cerca di caricarsi la squadra sulle spalle ma non era in vena per poterlo fare.

Dzine Wells 9-: Gioca una partita straordinaria, purtroppo per lui, non è facile condurre la propria squadra alla vittoria, quando si gioca in 5 vs 8. Pecca d’ingenuità.

Maarten Leunen 5+: In difesa si impegna ma non illumina il gioco come suo solito.

Kyrylo Fesenko 4.5: Gli arbitri lo fanno maltrattare dagli avversari, lui si innervosisce e non rende.

Alex Renfroe 6.5: Buon debutto per lui, gestisce bene il gioco, accelerando quando deve  e facendo lo stesso rallentando. Avrebbe dovuto però prendersi qualche tiro in più.

Lorenzo D’Ercole 6: Autore di una buona difesa, ma può e deve fare di più.

Thomas Scrubb 6.5: Si muove bene e gioca una buonissima partita, probabilmente avrebbe meritato maggior spazio.

Andrea Zerini 5: Disputa una partita mediocre come spesso gli accade.

Patrick Auda 9: Esordisce con una prestazione di altissimo livello. Considerando la giornata no di Fesenko, avrebbe dovuto giocare molto di più.

Avellino-Trento 77-79, Sacripanti: “Abbiamo buttato via questa gara”

Scandone Avellino, campo squalificato per 2 giornate