Sidigas Avellino-Segafredo Bologna: vincere per il primato

Alle 20 e 45 ed in diretta sia su Eurosport Player che su Rai Sport, in un PaladelMauro si spera del tutto esaurito (come d’altronde meritano Sacripanti ed i ragazzi), la Sidigas Scandone Avellino affronterà una delle più nobili squadre del nostro basket: la Virtus Segafredo Bologna.

Quella felsinea è una squadra davvero temibile, dato che con Pietro Aradori, Alessandro Gentile e Stefano Gentile può contare su tre dei cinque cestisti italiani più forti d’Italia (gli altri due sono il nostro oriundo Ariel Filloy e Amedeo Della Valle).

Tutti conosciamo la grinta, mista ad una buona tecnica e ad un buon tiro che possiede Stefano Gentile, per non parlare dell’immensa tecnica offensiva di cui è pregno Pietro Aradori, per non parlare poi di Alessandro Gentile cestista di eccelso valore, il quale, oltre ad un tiro ondivago,  ha un solo difetto, quello di pensare spesso che la pallacanestro si giochi in uno contro cinque.

La Segafredo però non è solo quei tre, non è soltanto i suoi italiani, ma ha anche ottimi stranieri, tra cui il Pivot Marcus Slaughter, cestista dotato di buona tecnica, buona dinamicità e buon atletismo, per cui sarà davvero difficile riuscire a limitarlo, ma noi confidiamo nei nostri lunghi.

Una piccola curiosità la  Virtus sulle maglie non ha i cognomi dei propri cestisti, bensì i loro nomi. Se nella sfida delle 17.00 Torino dovesse battere Brescia, la vittoria contro la Virtus consentirebbe alla Sidigas di conquistare il primato; sogno un tempo irrealizzabile ma ora possibile.

Pubblicato da Raffaele Ciriello

Nato il 2 maggio 1987 ha conosciuto questo sito giornalistico grazie ad un suo carissimo amico (anche lui collaboratore del sito).

Ama definirsi: "Destista"

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Morto Angelillo, allenatore Avellino 1984-85

Suagher-Cesena, è fatta: il difensore lascia l’Avellino