Sidigas Avellino-Zielona Gora: per compiere un passo verso la qualificazione

Con inizio alle 20 e 30 la Sidigas Scandone Avellino sfiderà la capolista della Polonia, ci riferiamo allo  Stelmet Enea Zielona Gora, entrambe le squadre vogliono, anzi devono  vincere, i lupi per avvicinarsi alla qualificazione al turno successivo, i guerrieri per far restare viva la fiamma della speranza europea.

Il grande desiderio dei padroni di casa, contro la grande disperazione degli ospiti, l’assoluto bisogno di vincere contro l’assoluto bisogno di non perdere, solo questo basterebbe a rendere difficile e complicata questa sfida.

Lo Zielona però non è solo una squadra bisognosa di punti, ma è anche una squadra di ottimo livello cestistico; la cui stella è certamente il Pivot montenegrino Vladimir Dragičević, cestista dotato di potenza, tecnica ed agilità, dunque davvero un brutto e scomodo cliente per i lunghi della Sidigas.

Altro elemento assai pericoloso è il Playmaker Lukasz Koszarek, il polacco è il classico giocatore abile a gestire la propria squadra.

Assai pericoloso è anche il nero di Polonia, la Guardia tiratrice Thomas Kelati, il quale forse non sarà continuo al tiro, ma se si accende son guai.

Nonostante le difficoltà che dovrà affrontare, la Scandone (si spera sostenuta da un pubblico numerosissimo) può riuscire a conquistare questa vittoria, per poterlo fare però dovrà giocare una grande partita,  dovrà farlo sopratutto nella propria metà campo, dovrà difendere in modo perfetto.

Pubblicato da Raffaele Ciriello

Nato il 2 maggio 1987 ha conosciuto questo sito giornalistico grazie ad un suo carissimo amico (anche lui collaboratore del sito).

Ama definirsi: "Destista"

Calciomercato Serie B, Notizie e Trattative del 17 gennaio 2018

Taccone: “Cabezas ancora non ha permesso di soggiorno”