Stadio Partenio, nuovo attacco del Comune

Ecco le ultime dichiarazione dell’assessore Valenitino in merito alla questione

L’U.S. Avellino ci deve ancora 900.000 euro per l’uso dello Stadio Partenio”. Queste sono state la parole dell’assessore al Patrimonio del Comune di Avellino Paola Valentino che ha nuovamente attaccato il club biancoverde in merito alla questione all’utilizzo dell’impianto di Contrada Zoccolari.

Inoltre, sempre in merito alla questione, che va avanti da un po’ di tempo e sembra non concludersi, ha aggiunto: “Se non pagherà, entro 15 giorni, avvieremo la risoluzione della convenzione, ed il Comune entrerà in possesso del campo

Secondo l’ultima stima effettuata dal Comune del capoluogo irpino è stato accertato che l’U.S Avellino resta in passivo sul pagamento dei canoni di locazione, fissati ad una cifra pari a 800 mila euro. Quindi è una faccenda che non trova la strada sulla parola fine e che dura da un bel po’ di tempo tra le due parti.

La questione sembrava terminata quando, prima dell’inizio del campionato, il Comune ha concesso la licenza d’uso al club per l’utilizzo dell’impianto per le gare in casa in condivisione, per le prime due gare, con il Frosinone, in attesa di avere a disposizione il nuovo Benito Stirpe.

Sacripanti: “A Cantù gara importante. Resta la delusione delle Final Eight”

Serie B, probabili formazioni 29a giornata