Telekom Bonn-Sidigas Avellino 79-74, pagelle: Rich dannosissimo

La Scandone è fuori dalla Champions League

La Scandone è fuori dalla Champions League e lo è nel modo peggiore e più doloroso possibile: cioè per proprie colpe dato lo Zielona ha perso contro il Nymburk. La Sidigas però non è stata in grado di approfittarne andando a perdere l’ultima e decisiva sfida contro il Telekom Bonn col punteggio di 79 a 75. Ha sicuramente pesato l’assenza di Kyrylo Fesenko, ma a prescindere dall’indisponibilità del Pivot ucraino, bisognava vincere.

Ora ad Avellino, essendo arrivata quinta, come tutte le altre quinte e come alle seste, tocca la meno prestigiosa ma più stancante Fiba Europe Cup, lo stesso destino di Sassari e Venezia, una sconfitta per il basket italiano.

Ecco le pagelle ai cestisti della Scandone.

Ariel Filloy 6.5: Dopo un primo tempo meraviglioso purtroppo cala vistosamente nella ripresa.

Lorenzo D’Ercole 6-: Probabilmente non ha avuto tempo per incidere.

Jason Rich 3.5: Gioca con la presunzione di voler vincere la partita da solo, cercando spesso la giocata personale; ma in quest’occasione al contrario di altre volte purtroppo la cosa non gli riesce, risultando pertanto dannosissimo.

Maarten Leunen 6+: Alcune buone giocate che purtroppo non sono bastate.

Hamady Ndiaye 4.5: Nel complesso non demerita ma nel finale commette alcuni gravi errori, come ad esempio una facile schiacciata sbagliata che costano la sconfitta.

Bruno Fitipaldo 7: Per la prima volta gioca bene anche quando il resto della squadra è in difficoltà, forse con lui in campo al posto di Rich il risultato sarebbe stato diverso.

Dzmine Wells 6: Non brilla ma nemmeno delude.

Thomas Scrubb 7.5: Gioca la sua classica partita di sostanza e qualità.

Andrea Zerini 8: Autore di un’ottima prestazione sia in fase difensiva che in quella offensiva. Magari giocasse sempre così.

Castelvetere piange Agostino Della Gatta ad un anno dalla scomparsa

Europe Cup: Sidigas Avellino-Tsmoki Minsk agli ottavi di finale