Terzo turno Coppa Italia: l’Empoli sfida il Chievo al “Menti”

Il terzo turno di Coppa Italia vede un match particolarmente accattivante: l’Empoli sfiderà, infatti, questa sera alle ore 20.45 il Chievo Verona.

Si tratta di una partita importante per gli uomini di Mister Sarri, che stamattina hanno svolto una seduta di rifinitura, prima di partire alla volta di Vicenza, destinazione stadio “Menti”. Il tecnico dell’Empoli potrebbe schierare, com’è suo solito, il modulo 4-3-1-2 con in campo fin da subito il neo acquisto Barba, proveniente dalle giovanili della Roma.
Rimarranno, invece, ad Empoli Pratali, Konate e Ronaldo (quest’ultimo squalificato).

Mister Sarri Brescia

Gli uomini di Mister Sannino, invece, potrebbero essere schierati con il classicissimo 4-4-2: incerte le condizioni di Lazarevic, non ancora al top e quindi in forse per la partita di stasera.
A detta del tecnico ex Varese, c’è molta apprensione nella squadra veronese per il match contro gli azzurri, da lui definiti particolarmente insidiosi.

Ecco le probabili formazioni per stasera:

Chievo: Puggioni, Sardo, Papp, Cesar, Dramè, Sestu, Radanovic, Stoian, Acosty, Paloschi, Thereau

Empoli: Bassi, Laurini, Tonelli, Rugani, Hysaj, Moro, Valdifiori, Croce, Verdi, Tavano, Maccarone

Leggi anche –> Avellino, indicazioni dalla società per sottoscrivere la tessera del tifoso

Leggi anche –> Coppa Italia: il Brescia in emergenza cerca il colpaccio a Bologna

Pubblicato da Erika Vettori

Nata a Pistoia il 20 settembre 1987, laureata in Comunicazione, Media e Giornalismo presso la facoltà di Scienze Politiche a Firenze. Sogna di affermarsi come giornalista e adora leggere. Sfegatata tifosa dell'Inter fin da bambina, passione che le è stata trasmessa dal padre e dal fratello maggiore.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Avellino, indicazioni dalla società per sottoscrivere la tessera del tifoso

Dal flop dei fuochi al flop dei calciatori: cronaca del Ferragosto avellinese