Gubitosa: “Prima o poi verrà il mio turno, per ora esco di scena”

“Prima o poi verrà il mio turno, per ora esco di scena“. Questo quanto affermato pochissimi minuti fa da Michele Gubitosa, all’Hotel De La Ville con i giornalisti, in occasione del convegno organizzato dal dirigente sportivo Bruno Iovino . L’ex socio di Taccone, quindi, chiude, ma solo momentaneamente, la trattativa per entrare nell’U.S. Avellino. Questa una sintesi delle sue parole:

“La trattativa si è chiusa stamattina. Io ce l’ho messa tutta, ma è andata così, comunque con Walter prenderò un caffè. L’offerta è per il 100% dell’Avellino, ma Walter per una questione di affetto non ha accettato. Ci tenevo, ma non è che l’Avellino resta senza proprietà, una proprietà che comunque ha fatto bene negli ultimi nove anni. Walter voleva restare almeno con il 10%, ma c’erano anche altre clausole su cui la trattativa poteva bloccarsi.

Svela: “Parliamo di una trattativa importante, ma comunque essendoci bloccati sul primo punto, non abbiamo parlato delle altre clausole. Ho dettato le mie condizioni che non sono modificabili, se Taccone cambia idea deve mandarmi una lettera e dire che i punti sono accettati”.

Gli viene chiesto della polemica sui bilanci:I bilanci so leggerli benissimo, leggo quelli per centinaia di milioni di euro. Il budget dell’Avellino Calcio per chiudere il campionato è di 14 milioni di euro, compresi i debiti ad oggi che sono di 10 milioni di euro. Se poi i soci mettono i soldi possono diventare 12 milioni al massimo. Comunque è un budget negativo”.

Quindi una promessa:Se ci sarà la possibilità di fare qualcosa con l’Avellino tra qualche mese non mi tirerò indietro. Ho promesso a me che i due-tre anni che ho passato all’Avellino non sono stati invano. Ora sono stremato da questa trattativa, ma prima o poi verrà il mio turno. Questa è l’ultima intervista che faccio sull’Avellino, ora esco di scena e ne parliamo tra qualche anno, quando sarà di nuovo il momento, sempre forza lupi”.

Quindi spiega: “L’offerta l’ho fatta da solo, ma ho tanti amici, magari qualcuno mi avrebbe dato una mano. L’Avellino perde 1,8 milioni di euro all’anno, nel bilancio dell’HS ci poteva stare tranquillamente, ci sono tante società all’interno della mia azienda che sono come vasi comunicanti, perciò potevo gestire l’Avellino da solo. Facciamo il tifo per questa società, puntiamo alla salvezza in questo campionato”.

ULTIM’ORA: TACCONE VALUTERA’ L’OFFERTA

Intanto, dopo l’incontro con il numero uno dei biancoverdi Walter Taccone, quest’ultimo ha dichiarato di poter essere interessato alla cessione dell’intero pacchetto azionario del club, e di poter essere disposto a valutare la proposta dell’ex presidente onorario del club, anche se, poche ore fa ha dichiarato di esserne uscito di scena ma che prima o poi verrà il suo turno.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Biglietti Cittadella-Avellino: Prezzi settore ospiti

Avellino Calcio, Taccone: Valuterò Offerta di Gubitosa