Umana Venezia-Sidigas Avellino 81-79, pagelle: non bastano dei sontuosi Rich e Fesenko

La Scandone lotta ma purtroppo a festeggiare è la Reyer

Una Sidigas Scandone Avellino tutta cuore esce sconfitta dal Taliercio ad opera dei padroni di casa dell’Umana Reyer Venezia  col punteggio di 81 a 79 ed abbandona il parquet tra le lacrime.

I lupi avrebbero meritato ben altra sorte, purtroppo però essa gli è stata avversa, lasciando in tutti un orgoglio amaro.

A far festa e ad alzare la coppa è stata dunque Venezia, la quale ha potuto contare su di un roster più lungo e profondo, ma questa sfida ha dimostrato a nostro avviso la netta superiorità di coach Sacripanti rispetto a coach De Raffaele, il quale a nostro avviso con un roster come quello della Sidigas lotterebbe al massimo tra il 7′ ed il 6′ posto.

Ecco i giudizi ai cestisti della Scandone.

Ariel Filloy 5.5: Gioca con grinta dando il massimo, purtroppo però paga una giornata amarissima al tiro.

Jason Rich 10: Sublime con le sue grandi giocate accende la speranza di una clamorosa rimonta purtroppo però non riesce nell’impresa.

Dezmine Wells 5-: Corre, ma lo fa spesso a vuoto.

Maarten Leunen 7: Gioca con la solita classe, ma in una sfida dove non tutti i compagni brillano la sua è una classe vana.

Kyrylo Fesenko 10: Immenso, domina la sfida contro i lunghi avversari, purtroppo però non può giocare 40 minuti e nei minuti in cui non c’è la sua assenza pesa come un terribile macigno.

Bruno Fitipaldo s.v: Gioca solo 3 minuti, un minutaggio ridicolo per chi ad inizio anno doveva essere il faro della squadra. Con tutto l’affetto per lui, speriamo che questa sia stata al massimo la penultima partita con indosso la canotta della Scandone.

Lorenzo D’Ercole 7: Difende con la solita grinta e mette un paio di canestri importanti, se solo avesse avuto più tiri a sua disposizione….

Thomas Scrubb 4.5: Un periodo negativo per lui, il quale non riesce a sfruttare la sua intelligenza tattica, malgrado tenti di lottare, ma sembra svuotato, privo di energie.

Andrea Zerini 3.5: A modo suo si impegna, ma passa 8 minuti a fare danni.

Shane Lawal 5: Lotta come un lupo, un lupo zoppo però.

Venezia-Avellino 81-79, Sacripanti: “Rammarico per non aver alzato la coppa”

Ascoli-Avellino, i convocati di Foscarini: Bidaoui c’è