Verona, senza Pazzini solo una vittoria in quattro gare

Sabato Giampaolo Pazzini sarà il grande assente del match Avellino-Verona: il bomber classe ’84, autore in questo campionato già di 17 reti in 20 partite, è stato espulso contro il Benevento e quindi salterà la gara contro la squadra biancoverde, che dal canto suo dovrà rinunciare per squalifica in difesa a Gonzalez.

Assenza senza dubbio più pesante per i veronesi, che in questa stagione hanno dovuto rinunciare al loro pezzo forte in quattro occasioni: e la vittoria è arrivata solo in una occasione, proprio nella gara di andata contro l’Avellino. Il 17 settembre scorso al Bentegodi il Verona batté per 3-1 i biancoverdi; Bessa, Pisano e Romulo resero inutile il momentaneo pareggio di Belloni.

Nelle altre tre occasioni, il Verona non ha mai vinto. Alla seconda giornata, i veneti pareggiarono 1-1 sul campo della Salernitana; alla terza persero nettamente a Benevento per 2-0. Quindi la vittoria contro l’Avellino alla quarta giornata e poi un’altra sconfitta nel sentito derby contro il Vicenza, il 10 dicembre: anche allora Pazzini era assente per squalifica e gli scaligeri persero 1-0.

Insomma, senza tralasciare altri giocatori comunque temibili della squadra di Pecchia, come per esempio l’ala Davide Luppi e il centrocampista Daniel Bessa, sicuramente l’assenza di Pazzini è un vantaggio per la squadra di Novellino, che cercherà di tornare alla vittoria al Partenio-Lombardi: ultima gioia nel derby del 24 dicembre contro la Salernitana.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Avellino-Verona, oggi pomeriggio la ripresa

Scandone Avellino, aumenta la media spettatori in campionato